giovedì 14 giugno 2012

Il terremoto e le iniziative

foto de Il Fatto quotidiano

Da quando purtroppo il terremoto in Emilia ha lasciato tante famiglie senza casa (si spera solo provvisoriamente), fioccano da ogni parte le richieste di aiuti.
Ovviamente ciascuno fa quel che può e si affida alle organizzazioni che meglio ci incutono fiducia, anche se certo la notizia che i soldi raccolti con gli sms per l'Aquila sono serviti a concedere prestiti non ci fa stare tanto sereni.
Ci sono però piccole iniziative che se anche non riusciranno a fare grandi cose, riescono a risolvere qualche problema per alcune persone. E per quelle persone sono grandi cose.
Io ho dato il mio sostegno a due iniziative che sono state promosse da altre persone che come me usano le mani per creare, e ho messo a disposizione alcuni miei oggetti, la cui vendita servirà alla raccolta fondi.
Se siete frequentatori di Facebook potrete dare un'occhiata alla pagina Aiutiamo direttamente chi è terremotato e al mercatino ad essa collegato.
Oppure potrete acquistare direttamente da Blomming, in questo negozio creato appositamente per la raccolta, da un gruppo di ragazze davvero attive, le Handmade Invaders.
Segnalo anche una iniziativa utilissima: se qualcuno di voi avesse una roulotte o un camper da mettere a disposizione di famiglie terremotate, può prendere contatto con Francesca Sanzo, sul suo blog Panzallaria.
E me ne torno al mio lavoro, in attesa di proporvi presto alcune novità. 
Buona giornata!!





5 commenti:

  1. Grazie per avercele segnalate :)

    RispondiElimina
  2. nella mia città sono nati tantissimi punti di raccolta portati avanti da associazioni, università, negozi... che hanno scelto qualche paese duramente colpito per portare cose utili in questo momento di urgenza... ho visto tante foto attaccate nelle porte, nelle vetrate che testimoniano il viaggio fatto in questi paesei per portare aiuto. Noi in famiglia abbiamo aderito a una di queste... ci sono tanti modi per aiutare!
    un bacio amica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma non in tutte le città ci sono iniziative facilmente accessibili, soprattutto nelle più lontane dalla zona terremotata.
      Per questo è bene che ognuno trovi il modo per aiutare, e come dici tu, ce ne sono tanti!
      Un bacio a te!

      Elimina

Grazie di essere qui!
Sarei molto felice se volessi lasciare un tuo commento. Lo scambio di idee e di opinioni è essenziale per me!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...