mercoledì 4 aprile 2012

Dischetti struccanti MA lavabili!


Come avrete ormai capito dal mio impegno per la Settimana per riduzione dei rifiuti, è un tema che mi sta particolarmente a cuore tutto l'anno.
Si tratta di un percorso iniziato anni fa, che ogni passo si arricchisce di nuovi gesti e di nuove possibilità. Lo trovo molto affascinante, perchè ci mette molto in discussione come individui e come famiglia.
Una delle prime azioni che ci ha visti impegnati è l'impegno a cercare di eliminare il più possibile i prodotti usa e getta, come i tovaglioli di carta, la carta casa, i fazzoletti, tutti rimpiazzati da analoghi oggetti in stoffa, lavabili  infinite volte.
Ma oggi vorrei proporre l'eliminazione dei dischetti di cotone che molte di noi usano per la pulizia del viso quotidiana o per struccarsi. Cito per dovere di cronaca anche le salviettine umidificate solo perché mi sembra ovvio che quelle, per via del contenuto pieno di sostanze dannose, non l'ho mai preso in considerazione.
Io non mi trucco quasi mai, ma uso spesso i dischetti per la pulizia. Da un po' di tempo ho abolito quelli in cotone usa e getta, realizzandoli lavabili.
Li ho realizzati con flanella di bambù, in doppio strato. Sono pratici, lavabili con facilità e basta anche lasciarli sul bordo del lavabo per ritrovarli la mattina dopo praticamente asciutti.
Si possono realizzare anche in altri formati, a seconda delle esigenze. Io mi trovo molto bene, e ora che sono passata all'autoproduzione anche dello struccante, mi sento anche meglio.
Naturalmente chi volesse può efficacemente autoprodurseli anche con altro tipo di tessuto, per esempio il cotone bianco delle lenzuola, in più strati. O per un effetto più strong crearle con uncinetto e cotone sottile. Provare non costa nulla, è divertente e potremmo sorprenderci!




16 commenti:

  1. Ciao!prima di tutto i complimenti, non commento ma ti seguo. Per togliere il trucco e anche per la pulizia del viso io uso sapone d' aleppo e un panno in microfibra, quello per le pulizie. E' efficace e dura una vita. anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il panno in microfibra per le pulizie utilizzato per il viso è deleterio per la pelle che in questa zona è delicatissima, la rende troppo sensibile e la rovina. Esistono panni in microfibra appositi per il viso, molto più soffici, meglio ancora quelli in cotone, si trovano facilmente online
      Ciao!

      Elimina
  2. Anch'io non mi trucco molto, uso solo una crema-base leggermente colorata ed un lucidalabbra, però è importante la pulizia del viso e quindi grazie del suggerimento, davvero utilissimo!
    Buona Pasqua!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Caspita,bell'idea!io le uso e non ci penso neanche a quante ne butto via...sai cosa ti dico?provo a farle..magari mi trovo bene!ti farò sapere ciao Ilaria

    RispondiElimina
  4. mi hai convinta... macchina da cucire mia fatti capanna!

    RispondiElimina
  5. Io non mi preoccupo della forma ed uso per la pulizia viso (strucco no... non mi trucco :P ) dei piccoli asciugamani (10x15 - tipo questi http://www.ornato.it/?p=402 ) che ho fatto a maglia tuck in cotone con asoletta d'angolo per tenerli appesi vicino allo specchio. E dopo l'uso via in lavatrice con il resto del cotone :) Nessun pelucco di cotone, nessun problema e nemmeno il mascara (le poche volte che c'era) ha lasciato segni tangibili :D

    RispondiElimina
  6. ciao linee, mi è balenata una idea (mah...!): un guanto massaggio realizzato ai ferri con la corda, sul modello dei guantini senza dita.
    è una cavolata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una sorta di guanto da massaggio scrub! Si può fare!! L'importante è che non risulti troppo duro sulla pelle.

      Elimina
    2. Per esperienza, non occorre la corda, basta un buon cotone medio ;)

      Elimina
  7. sei troppo avanti tu... flanella di bambù??

    anche noi in famiglia siamo su quella linea... mi ricordo tantissimi anni fa quando a mia mamma sembrò una conquista il tovagliolo di carta o il fazzoletto da naso di carta...
    per me lo è aver fatto marcia indietro... e a parte l'ambiente... ma quanto si risparmia??

    per fortuna non mi trucco né a dire la verità uso detergenti particolari per il viso da avere bisogno di salviette.... come eliminare il problema alla radice!!

    ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nemmeno io mi trucco, ma la pulizia è fondamentale. Mi autoproduco anche il sapone, come l'olio per completare l'opera. E per quello fa comodo un supporto per distribuirlo bene.
      Ho usato la flanella di bambù perché è un tessuto meraviglioso che uso per altri scopi (che magari un giorno vi dirò), ho sfruttato i ritagli in maniera utile!

      Elimina
  8. Grazie a tutte!!! Mi fa piacere che già diverse di voi hanno abbandonato i dischetti di cotone usa e getta! Le soluzioni alternative sono sempre bene accette!

    RispondiElimina
  9. ma dai che meraviglia ... idea splendida :)
    non conoscevo questo tessuto "flanella di bambù" mi è nuovo .. indagherò ;)
    geniali anche le alternatice ad uncinetto :)
    poi ci insegnerai a fare anche i saponi e i detergenti?!?
    la cosa mi incuriosisce :)

    RispondiElimina
  10. Ho letto degli ottimi suggerimenti:adesso devo solo scegliere quale usare! Io uso delle spugnette piccole che, come hai detto tu, basta lasciarle sul lavandino ed asciugano facilmente.
    Ciao e buona Pasqua!

    RispondiElimina
  11. è un idea incredibile!!!effettivamente anche qui abbiamo eleminato già diverse cose usa e getta però i dischetti li uso ancora :( adesso cercherò sicuramente un modo per sostituirli....però la fanella di bambù mi incuriosisce parecchio...mi piacciono i nuovi materiali...svelaci il tuo segreto!dove la trovi????
    Un sorriso
    Niki

    RispondiElimina
  12. ciao condivido questa tua linea di pensiero ecologista, mi sa che provero' a farmi un guantino struccante sicuramente all'uncinetto, magari sara' un po' abrasivo e fara' da peeling.
    Brava e complimenti ancora.

    RispondiElimina

Grazie di essere qui!
Sarei molto felice se volessi lasciare un tuo commento. Lo scambio di idee e di opinioni è essenziale per me!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...